Tutti sentiamo parlare spesso di celiachia, allergie e intolleranze alimentari. Ma quanta confusione si fa! Che cosa sono? Come si possono distinguere? Il Ministero della Salute ci dà delle definizioni semplici da capire.

Celiachia, allergie e intolleranze

Celiachia

Secondo il Ministero della Salute, la “celiachia, o malattia celiachia, è una malattia permanente su base infiammatoria dell’intestino tenue caratterizzata dalla distruzione della mucosa di questo tratto intestinale”.

L’intestino della persona celiaca, infatti, ha una sorta di reazione autoimmune al glutine, che è una componente proteica contenuta nel grano e in altri cereali. In pratica, quando un celiaco entra in contatto con del glutine, il suo intestino anziché attaccare il glutine per digerirlo, attacca se stesso. Così distruggendo alcune parti chiamate villi che sono importantissime per il normale assorbimento del cibo e la nutrizione.

L’1% della popolazione italiana (sono soprattutto donne) è affetta da celiachia.

Allergia (alimentare)

Sempre secondo il Ministero della Salute, l’allergia alimentare è una “reazione immunologica avversa al cibo“. In altre parole, quando l’allergico ingerisce certi cibi, il suo sistema immunitario pensa che siano una minaccia e si difende scatenando però una reazione che è esagerata e che, addirittura, causa malessere.

L’allergia alimentare ha un impatto fortissimo sulla vita della persona allergica e sulla sua socialità. Gli allergici infatti devono sempre prestare attenzione ai cibi che mangiano e a come sono preparati per evitare reazioni del loro corpo anche molto gravi.

Reazione allergica

Intolleranza alimentare

Le intolleranze alimentari, come le allergie, sono anch’esse reazioni indesiderate del nostro organismo. A differenza delle allergie, però, non sono scatenate da una risposta eccessiva del sistema immunitario. Le intolleranze nascono dall’ingestione di uno o più alimenti oppure da qualche disturbo o scarso funzionamento dell’apparato digerente . Sono molto legate alla quantità di alimento che viene ingerito.

Celiachia, allergie e intolleranze alimentari. Che cosa hanno in comune?

Ciò che celiachia, le allergie e le intolleranze alimentari hanno in comune è il legame tra il consumo di determinati cibi e la comparsa di reazioni negative e malesseri nel corpo. A volte i sintomi sono del tutto sovrapponibili (come ad esempio il gonfiore addominale, che può indicarle tutte e tre). Altre volte sono molto diversi: ad esempio, nei casi più gravi di celiachia l’intestino è così compromesso da non consentire l’assorbimento dei cibi e determinare sindromi da malnutrizione.

Per questo, quindi, il consumatore deve essere sempre informato correttamente della composizione dei cibi che acquista e consuma. La legge impone precisi obblighi informativi sugli ingredienti dei cibi sia venduti sia serviti nei locali, come bar o ristoranti.

Quali? Ne parleremo nei prossimi articoli!

Celiachia, allergie e intolleranze alimentari, che confusione!
Tag:                         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *